Privacy policy
Rassegna Stampa di Domenica, 5 Luglio , 2020
 
I rimborsi tagliano i tempi: pagamenti in 40-45 giorni
Argomento:
Autore: Marco Mobili e Giovanni Parente
Fonte: Il Sole 24 Orepag: 5
Per fronteggiare la crisi economica il Fisco punta ad accelerare i tempi dei rimborsi e a smaltire le richieste di restituzione dei crediti fiscali maturati da famiglie, imprese e partite Iva in 40-45 giorni. Dalle imposte dirette all’Iva, dall’Irap alle imposte che emergono dalle dichiarazioni dei redditi o da apposite istanze, le somme chieste a rimborso dal 15 gennaio 2020 hanno imboccato una corsia privilegiata. Quella prioritaria è l’accredito diretto in banca o sul conto postale per quei contribuenti che comunicano all’Amministrazione finanziaria un Iban. In alternativa i contribuenti si vedranno recapitare via raccomandata un assegno vidimato emesso dalle Poste. Il decreto Rilancio ha inoltre sospeso l’obbligo per l’agente della riscossione di proporre al contribuente che presenta istanza di rimborso la compensazione con eventuali somme iscritte a ruolo. Inoltre per tutti coloro che, causa Covid-19, rischiano di rimanere senza sostituto d’imposta o senza liquidità per chiusura attività, è stata prevista la facoltà di accedere al mod. 730 e ottenere la liquidazione di eventuali somme a credito direttamente dalle Entrate.


visualizza tutta la Rassegna Stampa di oggi
| copyright Studio Orlandini e Associati | partita iva: 02255380160| site by metaping |