Privacy policy
Rassegna Stampa di Domenica, 5 Luglio , 2020
 
Sopravvenienza attiva dall’Irap nel bilancio 2020
Argomento:
Autore: Andrea Vasapolli
Fonte: Il Sole 24 Orepag: 29
Il decreto Rilancio prevede che non č dovuto il versamento del saldo Irap relativo al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2019. Per le societŕ che non hanno ancora approvato il bilancio si pone il problema se tale saldo deve essere accantonato nel bilancio dell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2019 rilevando poi nel successivo esercizio 2020 una sopravvenienza attiva, ovvero se il saldo Irap, in quanto non dovuto, non deve essere stanziato nel bilancio dell’esercizio 2019. La previsione contenuta nel dl 34/2020 potrebbe essere letta come una disposizione che, con riferimento alla data di bilancio, con effetto retroattivo modifica i criteri di determinazione dell’imposta dovuta e, conseguentemente, potrebbe essere qualificata come un fatto successivo che deve essere recepito nei valori di bilancio. Dal che discenderebbe che nel bilancio dell’esercizio 2019 il costo relativo all’Irap dovrebbe essere esposto al netto del saldo non dovuto. La modifica normativa potrebbe essere considerata come un fatto successivo che comporta un aggiornamento della stima della fattispecie rappresentata dalla debenza dell’Irap. Tale interpretazione appare poco convincente.


visualizza tutta la Rassegna Stampa di oggi
| copyright Studio Orlandini e Associati | partita iva: 02255380160| site by metaping |