Privacy policy
Rassegna Stampa di Venerdì, 7 Agosto , 2020
 
Il dumping fiscale è un salasso
Argomento:
Autore: Luigi Chiarello
Fonte: Italia Oggipag: 29
La concorrenza fiscale sleale europea costa al fisco italiano 23 miliardi di dollari di profitti. La denuncia è arrivata ieri dal garante dell’Antitrust, Roberto Rustichelli, nel corso dell’audizione alla Camera. Se alcuni dei Paesi ci guadagnano, vedi Lussemburgo, Irlanda, Olanda e Belgio è l’Unione europea a perderci, visto che le multinazionali reagiscono alla concorrenza fiscale, localizzando le loro sedi nei paesi Ue cono una tassazione più favorevole. Di conseguenza, si riduce la capacità della Ue nel suo complesso di raccogliere risorse e si impedisce una più equa tassazione dei profitti. Uno studio della stessa Commissione europea dice che negli ultimi 20 anni le pratiche di profit-shifting hanno generato minori entrate per l’Ue nell’ordine di 35-70 miliardi di euro l’anno. I Paesi citati prima, veri e propri paradisi fiscali nella Ue, attuano pratiche fiscali aggressive e danneggiano le economie degli altri stati membri, registrando anche elevatissimi tassi di crescita. (Ved. anche Il Sole 24 Ore: ‘Su dumping fiscale e sociale servono nuove regole Ue’ – pag. 8)


visualizza tutta la Rassegna Stampa di oggi
| copyright Studio Orlandini e Associati | partita iva: 02255380160| site by metaping |