Privacy policy
Rassegna Stampa di Giovedì, 22 Ottobre , 2020
 
Confisca allargata sui beni non proporzionati al reddito
Argomento:
Autore: Stefano Loconte e Giulia Maria Mentasti
Fonte: Italia Oggipag: 8
La Guardia di Finanza, con la circolare dello scorso 1°settembre, ha fornito chiarimenti sulle recenti modifiche in materia penal-tributaria. La legge 157/2019 di conversione del decreto fiscale ha inserito il nuovo articolo 12-ter che disciplina la confisca allargata o per sproporzione nel corpo del decreto legislativo n. 74/2000 in materia di reati su imposte sui redditi e sul valore aggiunto. Con la confisca allargata è possibile sottrarre agli evasori tutti quei beni di cui il condannato non può giustificare la provenienza e di cui risulta essere titolare o averne la disponibilità a qualsiasi titolo. Beni che sono in valore sproporzionato rispetto al proprio reddito o alla propria attività economica. A rischiare di più, naturalmente, sono le società a ristretta base azionaria rispetto alle imprese di maggiori dimensioni. Quando la sproporzione risulti accertata, grava sulla controparte l’onere di fornire una giustificazione, plausibile e documentata, della provenienza legittima dei singoli cespiti. La sproporzione dei beni oggetto di confisca non può essere giustificata adducendo che gli stessi sono provento o reimpiego di evasione fiscale.


visualizza tutta la Rassegna Stampa di oggi
| copyright Studio Orlandini e Associati | partita iva: 02255380160| site by metaping |