Privacy policy
Rassegna Stampa di Giovedì, 22 Ottobre , 2020
 
Dichiarazioni, banco di prova
Argomento:
Autore: Stefano Loconte e Giulia Maria Mentasti
Fonte: Italia Oggipag: 9
Con le prossime scadenze tributarie, previste per il 30 novembre 2020, chi froda il fisco sarà destinatario di una doppia confisca. Questo in quanto il dettato normativo ha esteso la confisca c.d. allargata o per sproporzione anche ai reati tributari che, pur entrato in vigore lo scorso dicembre, troverà applicazione di fatto per la prima volta con la presentazione del modello redditi 2020. La confisca per sproporzione si differenzia dalla confisca ‘tradizionale’ perché mentre quest’ultima impone sempre di dimostrare l’esistenza di un vincolo di pertinenzialità, in termini di strumentalità o di derivazione, tra i beni da confiscare e il singolo reato per cui è pronunciata condanna, la confisca allargata dà rilevanza esclusivamente alla relazione tra la cosa e il condannato, potendo anche operare: su beni che siano entrati nella proprietà del reo in modo legittimo e anche prima della commissione del reato; qualora, al momento della sentenza, la provenienza risulti ingiustificata e il valore sproporzionato per eccesso rispetto al reddito dichiarato ai fini delle imposte o all’attività economica esercitata.


visualizza tutta la Rassegna Stampa di oggi
| copyright Studio Orlandini e Associati | partita iva: 02255380160| site by metaping |