Privacy policy
Rassegna Stampa di Domenica, 23 Giugno , 2024
 
Pagare, rateizzare o compensare: tre vie per l’acconto di novembre
Argomento:
Autore: Giorgio Gavelli
Fonte: Il Sole 24 Ore - Norme e Trib.pag: 21
Il 30 novembre scade il secondo acconto delle imposte dirette 2023. Contribuenti e consulenti stanno valutando le novità normative e di situazioni. Chi ha crediti in scadenza dovrà utilizzarli, pena la perdita. E la compensazione è l’unica forma di utilizzo percorribile, a questo punto dell’anno. Pensiamo ai crediti derivanti dai bonus edilizi. L’unica alternativa alla compensazione è la rateizzazione in 10 quote costanti prevista dal Dl 11/2023. Rinviato al 16 gennaio 2024 il versamento del secondo acconto per i contribuenti con partita Iva individuale laddove nel periodo d’imposta precedente abbiano dichiarato ricavi o compensi di ammontare non superiore a 170mila euro. Gli stessi possono decidere di effettuare il versamento in 5 rate mensili di pari importo, applicando gli interessi del 4% annuo.


visualizza tutta la Rassegna Stampa di oggi
| copyright Studio Orlandini e Associati | partita iva: 02255380160| site by metaping |